mercoledì 29 agosto 2012

IL FINTO SAVIANO: un servile apologista dei colossali crimini d’Israele mai mosso da un grammo di pietà per il genocidio dei palestinesi, ma ostentatamente dilaniato dal ‘genocidio’ dei campani per mano della Camorra

roberto_saviano.jpg 
Saviano è molto peggio della camorra
di Paolo Barnard - 28/08/2012

 Oggi Saviano piazza sul massimo quotidiano USA uno scritto (ndr trad. italiana qui ) dove, fra immense svirgolate di finanza bancaria da bar, ci dice questo: in Grecia, ma anche in Spagna e Italia, la povera gente è ridotta alla schiavitù degli usurai per colpa delle commistioni fra criminalità organizzata e politici locali marci. Ah, davvero?
Ma dove si informa Saviano? No, Saviano non s’informa, balbetta ciò che gli dettano, ed è così da troppo tempo, troppo. Era scarsamente tollerabile che costui, col pretesto di denunciare la Camorra, facesse il burattino nel ruolo del Vate disceso dal cielo di De Benedetti-Editoriale La Repubblica a predicare la brodaglia di Silvioèilmalechepiùmalenoncen’èneppurecolcandeggio. E ci turavamo il naso, noi italiani ancora liberi di pensare.

 http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43867


giovedì 23 agosto 2012

Caro prof.Monti ci fai o ci sei?I privilegi di ambasciatori, consoli e funzionari restano grazie a un emendamento ad hoc!Il governo salva la casta dei diplomatici!!!

http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/20/spending-review-casta-diplomatica-salva-ambasciate-dai-tagli/329077/

Guadagnano più di Merkel e Hollande, ma per loro il taglio non c'è. I privilegi di ambasciatori, consoli e funzionari restano grazie a un emendamento ad hoc e il governo scarica le riduzioni di spesa sul personale a contratto. E così in India l'Italia finisce in tribunale per discriminazione etnica.

l’ambasciatore italiano all’estero: continuerà a guadagnare 380mila euro lordi l’anno tra indennità di servizio (esentasse) e stipendio metropolitano (tassato) cui vanno aggiunti il 20% di maggiorazione per il coniuge, il 5% per i figli, indennità di rappresentanza e sistemazione, contributo spese per residenza e personale domestico. Più premio di risultato variabile da 50 a 80mila euro. Quello che sta a Parigi, ad esempio, prende 320mila euro netti, 125mila euro di oneri di rappresentanza, 64mila per la moglie e 16mila per il figlio. Anche i consoli non avranno di che preoccuparsi. Ad Amburgo, ad esempio, il console continuerà a percepire i suoi 5mila euro al mese di stipendio versati in Italia e 14mila d’indennità netti ed esentasse perché non fiscalizzati né in Italia e né in Germania.

domenica 19 agosto 2012

Inviate messaggi di sostegno al fine di sollecitare la Corte Costituzionale tedesca affinchè blocchi il MES per anti costituzionalità.


Eine Prüfung von Fiskalpakt und ESM durch den Verfassungsgerichtshof könnte bis zu einem halben Jahr dauern. (Foto: VfGH/Achim Bieniek) 
Inviate messaggi di sostegno al fine di sollecitare la Corte Costituzionale tedesca affinchè blocchi il MES per anti costituzionalità.

I messaggi che possono essere inviati per posta ordinaria o elettronica ai seguenti indirizzi:
Andreas Vosskuhle,
Bundesverfassungsgericht,
Schlossbezirk 3,
6131 Karlsruhe,
Germania

Posta elettronica: bverfg@bundesverfassungsgericht.de

Ecco il testo tedesco che si può spedire alla Corte Costituzionale:

Verfassungswidrigkeit des ESM

Als Italiener verfolge ich mit grossem Interesse die Anhoerungen des Verfassungsgerichtes ueber die ESM/Fiskalpakt-Vertraege. Ich denke auch, dass beide verfassungswidrig sind. Das zu erklaeren, wuerde nicht nur Ihre Verfassung verteidigen, sondern auch Recht und Freiheit im ganzen Europa.

La traduzione italiana è:

Anticostituzionalità del MES

Come italiano seguo con grande interesse le audizioni della Corte Costituzionale Tedesca sui Trattati ESM/Patto Fiscale. Anch'io penso che entrambi i trattati siano anticostituzionali. Stabilire ciò sarebbe non solo in difesa della vostra Costituzione, ma anche del Diritto e della Libertà in Europa.

domenica 12 agosto 2012

Era ora!

ΦΩΤΟ REUTERS

sabato 11 agosto 2012

Eco MUOStro a Niscemi. l MUOS è l'arma (im)perfetta per i conflitti del XXI secolo, quelli con i missili all'uranio impoverito, i famigerati aerei senza pilota come quelli di Sigonella e le armi nucleari in miniatura

Eco MUOStro a Niscemi

Sembrava cosa fatta a Washington. L'opposizione piegata, la partecipazione popolare espropriata, annullata. Ma a Niscemi, in provincia di Caltanissetta, e nelle università di mezza Italia si è formata, in silenzio, una nuova generazione di giovani niscemesi. Ingenui, sì, ma con voglia e bisogno di esserci, contare, esistere. E resistere. Contro i luoghi comuni, i parassitismi e i pessimismi dei padri, i deliri dei Guerrieri atlantici. Carlo bracciante agricolo. Vale laureanda in giurisprudenza. Sandro neoavvocato. Gianluca il disoccupato. Ernesto il meccanico. Lorena con il sogno di fare la maestra. Maria la chirurga. Giovanna che è madre e casalinga. E Gianfranco ingegnere ambientale e dunque "esperto". L'estate 2011 si sono ritrovati al bar, davanti ad un aperitivo. A parlarsi e scoprire di condividere la rabbia e l'odio per il MUOS, il nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari che la Marina militare USA sta per installare nel cuore della riserva naturale "Sughereta", oasi di querce e sugheri. E contro vento e maree, decidere di rimettersi in gioco, lanciarsi in una folle scommessa. Provare a fermare il nuovo MUOStro. O perlomeno visibilizzare, a Niscemi e fuori Niscemi, che non tutti si sono piegati alle logiche della sopraffazione.
 http://www.cadoinpiedi.it/2012/07/30/mobile_user_objective_systemil_muostro.html

martedì 7 agosto 2012

lunedì 6 agosto 2012

EUROPA FALLITA!...o fatta fallire!

Euro-alarm, una copertina del settimanale tedesco Focus, il piu' contrario all'attuale gestione dell'Unione Europea. 

Bce, quante menzogne per questa Europa fallita 

 Draghi non conta un tubo, annuncia solo interventi che aiutano banche e mercati finanziari, ma non servono alla gente. Per paesi come Grecia,Italia e Spagna vorrà dire condannarsi a una recessione senza fine e a una distruzione delle nazioni. 

 

wallstreetitalia

domenica 5 agosto 2012

Nicolini :un grande Don Chichotte del '68,come lo ricorda Consuelo Nava



Renato Nicolini ha vissuto Reggio, non come un docente – ospite, ma come un osservatore attento, un estimatore del “valore della cultura e dell’oro” di questa terra e nel suo ultimo giorno di presenza in facoltà di Architettura, giorno 6 luglio 2012, mostrando i lavori e le proposte dei suoi studenti sul futuro della città metropolitana, così si pronunciava:

“Reggio, sarà città metropolitana se riscopre la tradizione tutta italiana della città lenta, legata all’architettura, al paesaggio, alla storia…Se scopre che l’effetto città non è connesso necessariamente alle infrastrutture, all’industria, al direzionale, ma al valore di vivere insieme, alla capacità di fare….”
 http://www.zoomsud.it/primopiano/37610-renato-nicolini.html

e come ha visto l' ultima abominevole inaugurazione delle Olimpiadi di Londra:
  Renato Nicolini
28 luglio
Turbato dalla cerimonia di inaugurazione di Londra 2012... Regressione, allegri troll, ciminere e campi, sigari, james bond che sembra un russo, la Regina col paracadute, guardiamo indietro, Jane Rowlings piuttosto di Joyce, Beckett e Pinter... Chi si contanta gode, ma chi può contentarsi di Mr. Bean? E soprattutto insopportabile il commento di Sky, due logorroici che riducono tutto il mondo a "Chi?" (una copertina di "Chi" è il massimo...), per i quali gli abiti blu Forza Italia sono il massimo dell'eleganza. Quando guariremo e sapremo di nuovo guardare con limpidezza?

da  https://www.facebook.com/consuelo.nava.5

sabato 4 agosto 2012

La Banca d’Italia ha mostrato che il nostro Paese entrò nell’Eurozona con la maggiore produzione industriale d’Europa.

 

Dopo 10 anni di euro siamo fra i PIIGS, fra i ‘maiali’ d’Europa. Con la Lira l’Italia emerse dalle macerie della guerra per divenire in pochi anni la settima potenza mondiale, col maggior risparmio privato al mondo.
 Oggi falliscono 15.000 aziende all’anno e abbiamo i più bassi redditi dell’OCSE, le pensioni sono dimezzate, le tasse inaudite. 

E’ l’Eurozona che ci distrugge, coi Trattati europei che hanno esautorato anche il nostro Parlamento. 

 La crisi del debito italiano non esisteva prima dell’euro. Esiste oggi perché l’euro non è dell’Italia, ma delle banche internazionali, e dover onorare un debito nazionale con una moneta di altri è il vero motivo del nostro inarrestabile collasso.

 http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=421