sabato 30 luglio 2011

Un popolo contro un buco inutile!..e..Inosservanza della normativa antisismica !

Corteo tranquillo per i No Tav, ma l'autostrada è stata chiusaTav, esposto in Procura dei No Tav per rischio sismico

SCAMPOLI...POLITICI,DI STAGIONE!

dossier penatiTREMONTI IN POSIZIONE YOGA

Colosseo: bene comune. L'Idv dichiara guerra alla svendita e alla privatizzazione del monumento simbolo di Roma

image"Centralissimo, ampia metratura, da ristrutturare". Il bene messo in vendita, o meglio, in svendita, è il Colosseo, col benestare del Ministero dei Beni Cultural e del Comune di Roma, promotori lo scorso 21 gennaio dell'accordo che affida la sponsorizzazione per i lavori di restauro del monumento simbolo della Capitale alla Tod's Spa, la società dell'imprenditore Diego Della Valle. Un accordo che prevede, fra le altre cose, anche l'utilizzo, in esclusiva e senza limiti certi di tempo, del logo con l'immagine dell'Anfitetaro Flavio in maniera svincolata dall'attività di restauro, l'allestimento di una struttura privata di rappresentanza nell'area vincolata e la disponibilità del monumento per iniziative private in orario di chiusura al pubblico. ...

...e dopo i default mondiali?Chi presta piu' i soldi,oppure..ALTRE SOLUZIONI.. .Intervista a Paolo Ferraro, magistrato sospeso misteriosamente dal Csm

Paolo Ferraro da diverso tempo si interessa di quello che, se appurato, potrebbe essere una sorta di vaso di Pandora capace di destabilizzare i piani alti delle istituzioni: il magistrato ha condotto in prima persona un'indagine su una presunta setta satanica, a cui avrebberoaderito anche alcuni esponenti dell'esercito, un gruppo segreto che si riunirebbe in eventi dove confluirebbero riti esoterici e banchetti a base di sesso e droga. Ad avvalorare questa pista ci sarebbero anche dei files audio che contribuirebbero a dissolvere qualsiasi dubbio sulla tesi del magistrato.
L'indagine di Ferraro potrebbe, a detta dello stesso, intrecciarsi anche con il delitto di Ripe di Civitella dove il 20 aprile fu ritrovata morta Melania Rea, moglie di un caporalmaggiore del 235° Reggimento Piceno.

(ASI) Salve e benvenuto. In queste settimane, il caso mosso intorno al nome del Magistrato Paolo Ferraro ha lasciato esterrefatta la pubblica opinione.

Come rivelato ai microfoni di SkyTg24, Lei sostiene di aver riscontrato in prima persona, durante il Suo periodo di residenza presso la cittadella militare della Cecchignola, comportamenti ed attività “non normali”, scoprendo un mondo “sotterraneo, sconosciuto, poco chiaro, ambiguo, fumoso”. Attenendoci chiaramente ai limiti imposti dal segreto istruttorio, può dirci più nel dettaglio cosa ha scoperto attraverso le sue indagini?....

http://www.agenziastampaitalia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4368:intervista-a-paolo-ferraro-magistrato-sospeso-misteriosamente-dal-csm-&catid=19:interviste&Itemid=46

...

venerdì 29 luglio 2011

Le idee chiare della sinistra:Franceschini,chi se ne frega se Fini è diverso!

QUALCHE COMMENTO....................... Franco Pansera
1 ora fa ( 30-07-2011 )
Diverso Fini? Ma ne avete così tanti di culattoni nel vostro partito che problema c'è?
32. fabrizio
9 ore fa ( 30-07-2011 )
Ho letto i commenti , ma secondo me Franceschini ha ragione. Bisogna trovare il male minore...e se il male minore per mandare a casa il tizio che stà a li a fare i propri interessi infischiandosene dell'Italia è creare una coalizione anche con forze politiche diverse...va bene lo stesso. L'importante è mandarlo a casa...e presumo..che tutti siamo concordi che qualunque formula delle opposizioni venga messa in atto..vada bene....o no? ma vogliamo stare ancora per anni a parlare di mandarlo a casa...abbiamo paura che poi ci manchino gli argomenti per parlare di politica se va a casa? ma siamo malati della sindrome di Stoccolma? ero ragazzo e si parlava di Andreotti..e visto che ho 51 anni....pensavo da ragazzo che non finisse mai quel periodo...ora devo sopportare insieme a voi questo qui..ma scherziamo? ma noi...in questo Paese meraviglioso , dobbiamo sempre giocare di rimessa? io sono stufo, anzi arcistufo....mandiamo via...ma proprio via...basta!!!!!!
31. mike leone
11 ore fa ( 29-07-2011 )
POVERINO FRANCESCHETTO...
FA TENEREZZA...
ANDASSE A LAVORARE SAREBBE MEGLIO
30. Cosimo Pastore
12 ore fa ( 29-07-2011 )
Vorrei ricordare a Franceschini che nel 2006 fu proprio la gara chi la sparava più grossa una delle cause della vittoria risicata del cento sinistra... e non l'unica..
Eppoi Fini e Casini non ci stanno. Che senso ha questo corteggiamento insistito?
29. prassede
13 ore fa ( 29-07-2011 )
Avete sempre avuto la sindrome del CALDERONE
28. Claudia Eleonora Stomeo
14 ore fa ( 29-07-2011 )
chi se ne frega dele differenze...? io me ne frego! un'altra accozzaglia che dura non più di due anni non si può sentire... e magari con la stessa legge elettorale!
27. Mirco Possenti
14 ore fa ( 29-07-2011 )
E'tutto vero quello che dite,andare con Fini(G8)Casini(omofobia)e'sicuramente imbarazzante,per usare un eufemismo,ma ,credo che ci sia da riflettere molto bene:puo'capitare ,non e' da escludere,che alle elezioni ,magari per uno o due punti percentuli in meno,una coalizione di sinistra perda.Con la legge elettorale attuale ci ritroviamo B alla presidenza della Repubblica,allora si che ci sara'da versare lacrime amarissime.
Quindi se la proposta ,come dice FRanceschini serve a cambiare ,con una larga maggioranza,legge elettorale ,numero dei parlamentari e dei senatori e dare uno stimolo alla crescita ,quindi, poche cose, e poi si torna alle urne con Sel,PD ed Idv da una parte e dall'altra una destra europea e moderata,non mi scandalizzerei.Il rischio di avere il caimano ancora una volta e'troppo alto ed il perzzo che pagheremmo sarebbe insopportabile.
26. toscanaccio
15 ore fa ( 29-07-2011 )
Redazione come mei diverse repliche pur non essendo offenzive si sciolgono come la neve al sole.
Rispondevo a lla sig, Del vecchio dicendogli che esiste a sinistra un partito guidato da una persona seria e moralmente pulita,Paolo Ferrerro di rifondazione.
25. toscanaccio
15 ore fa ( 29-07-2011 )
Franceshini ti faccio i miei complimenti per questo articolo,finalmente avete capito che solo essedo seri e unendo le forze riusciremo a mandarli a casa.
Io sono un comunista di vecchio stampo e non ho mai condiviso le spaccature dell'unico partito che faceva gli interessi della povera gente.
Modesto Valzasina
14 ore fa ( 29-07-2011 )
Scusa, ma anch'io sono comunista di vecchia data e condivido che tutte le forze di sinistra si deve unire compatte, ma guarda che Fini, Casini non sono di sinistra, e la famiglia allargata come crede franceschini, da parte mia non è condivisibile è un errore già fatto qualche anno fa e tu sai poi come è finita.

..ma non volevano il processo breve?L'ultima norma salva-premier camuffata da ddl e criticata dai magistrati, passa ora alla Camera per l'approvazione

A favore i nuovi estremisti anti-legalita' Pdl + Lega. Alla difesa sara' consentito di portare una lista pressoche' sterminata di testimoni. Prescrizione al processo Ruby adesso garantita al 100%.

giovedì 28 luglio 2011

In Italia ormai la Padania apre Ministeri abusivi,intanto poi ci sara' il condono....e il PD apre Ministeri a Lampedusa..

BOSSI - «Parola data non torna indietro, sulla questione dei ministeri Berlusconi è d'accordo...

mercoledì 27 luglio 2011

martedì 26 luglio 2011

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale.


Si, un nuovo mondo è possibile e gli abitanti dell'Islanda ce lo hanno appena dimostrato.

Questa notizia eccezionale è sconosciuta ai più, forse perché i “poteri forti” non vogliono che
ci vengano idee balzane sulla nostra libertà…

Dobbiamo smettere di lamentarci del governo (di qualsiasi governo) e dei partiti (di qualsiasi partito).
Siamo noi – i nostri padri prima ed i nostri nonni – responsabili per i soprusi che
stiamo subendo da parte della CASTA, non solo parlamentare.
Il video sotto dura 9 minuti, ben spesi per ottenere chiarezza sulla nostra limitata libertà
e sul futuro nostro e di quello dei nostri figli.

Possiamo/dobbiamo aiutare la società a modificare valori e comportamenti ora improntati al materialismo più sfrenato.
Guardate il video sotto e, se vi piace, diffondetelo.
I nostri nonni non avevano internet. Noi non abbiamo scuse… (rinaldo lampis)


Se volete associarvi ad altri che la pensano come voi:
http://www.facebook.com/groups/244965888849155?id=252892118056532&notif_t=group_activity

PRIMO NO ALL'EURO... DALLA BULGARIA CHE CI RIPENSA!

Sofia - La Bulgaria ha deciso di rinviare l'adozione dell'euro fino a quando l'Unione Monetaria Europea cambierà le regole in modo da evitare ulteriori crisi, ha detto il Ministro delle Finanze bulgaro, Simeon Djankov, durante una visita a Londra. "Vediamo come saranno risolti i problemi nella zona euro. Vogliamo vedere come si sviluppa la situazione prima di decidere

domenica 24 luglio 2011

"LasciateCIEntrare" 25 luglio a Lampedusa.

Comunicato Stampa

di Sinistra Ecologia e Libertà - Belgio

SEL Bruxelles aderisce alla campagna LasciateCIEntrare

e sarà presente al CIE di Lampedusa il 25 luglio


Sinistra Ecologia e Liberta' aderisce alla campagna lanciata dalla FNSI e da altre associazioni "LasciateCIEntrare" che si svolgerà in tutta Italia il 25 luglio prossimo.
In particolare SEL Belgio sarà presente presso il CIE di Lampedusa con la sua coordinatrice Chiara Tamburini, in appoggio alla campagna per il libero accesso nei centri di detenzione per migranti e in segno di solidarietà tra Nord e Sud Europa.
Con questa sua presenza, SEL Belgio intende inoltre lanciare fin d'ora il versante europeo della campagna che ci vedrà impegnati in autunno insieme ad europarlamentari, partiti e associazioni: il libero accesso e il monitoraggio dei centri di detenzione per migranti è un problema che riguarda tutti i Paesi europei e deve essere affrontato globalmente.
Di seguito il comunicato nazionale della campagna.
Press contact:Chiara Tamburini +39 333 2770422
LasciateCIEntrare
mobilitazione del 25 luglio
CIE (Centri di Identificazione) e CARA (Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo), sono da tempo OFF LIMITS per l’informazione, luoghi interdetti alla società civile e in cui soltanto alcune organizzazioni umanitarie arbitrariamente scelte riescono ad entrare. Una circolare del Ministro dell’interno, la n. 1305 emanata il 1 aprile 2011, ha reso ancora più inaccessibili tali luoghi, fino a data da destinarsi, in nome dell’emergenza nordafricana. Giornalisti, sindacati, esponenti di associazionismo antirazzista umanitario nazionale e internazionale, presenti nel territorio in cui sono ubicati, sono considerati secondo detta circolare “un intralcio” all’operato degli enti gestori e per questo tenuti fuori. Questo si traduce di fatto in una sospensione del diritto-dovere di informazione che si va ad aggiungere alle tante violazioni già riscontrate in questi centri. Non potendo entrare diviene legittimo pensare che in essi si determinino condizioni di vita inaccettabili e ripetute violazione dei diritti. Le poche fonti reperibili di notizie diventano i video registrati da cellulari, dagli immigrati trattenuti nei centri, le lettere che riescono a partire dall’interno, le telefonate e le testimonianze rese da chi esce o fugge, e quanto arriva non è certo dimostrazione di trattamento rispettoso dei diritti umani. Il prolungamento votato nei giorni scorsi dal parlamento, che consente di trattenere le persone non identificate nei Cie fino a 18 mesi, aumenta il disagio e la sofferenza in cui si ritrovano persone che non hanno commesso alcun reato. Gravi lacune si registrano poi nell’esercizio del diritto alla difesa. A tale scopo chi opera nell’informazione ritiene fondamentale avere modo di poter far conoscere alla pubblica opinione quanto in questi luoghi avviene, le ragioni dei continui tentativi di fuga e rivolta, dell’aumento dei casi di autolesionismo che spesso sfociano nel tentativo di suicidio. L’informazione deve poterne parlare, la società ha il diritto di sapere. Così come migranti e i cittadini stranieri hanno il diritto di essere informati ed assistiti dai legali, dalle associazioni e dai sindacati.

Per questo il 25 luglio, parlamentari di numerose forze politiche, consiglieri regionali, giornalisti, sindacalisti, associazioni e attivisti della società civile saranno davanti ad alcuni CIE e CARA italiani per reclamare il diritto ad accendere i riflettori su queste strutture e sulle persone che vi sono trattenute.

Comitato promotore:

FNSI, ORDINE DEI GIORNALISTI, Art. 21, ASGI, PRIMO MARZO, OPEN SOCIETY FOUNDATION, EUROPEAN ALTERNATIVES e i Parlamentari Jean Leonard Touadi, Rosa Villecco Calipari, Savino Pezzotta , Livia Turco, Fabio Granata, Giuseppe Giulietti, Furio Colombo, Francesco Pardi.

Adesione fin qui ricevute:

GAD LERNER, SANDRO RUOTOLO, GIAN ANTONIO STELLA, MICHELE SANTORO, TIZIANA FERRARIO, LUCIA ANNUNZIATA, MIRIAM MAFAI, MILENA GABANELLI, MARCO TRAVAGLIO, MARIA LUISA BUSI, RICCARDO CHARTROUX, PAOLO MONDANI, RICCARDO IACONA, RITANNA ARMENI, FEDERICA SCIARELLI e la Redazione CHI L’HA VISTO, MICHELE SERRA, ANDREA VIANELLO, MAURIZIO COSTANZO, GIANLUIGI PARAGONE, FLAVIA PERINA, GIUSEPPE TURANI, GIOVANNI VALENTINI, LUCREZIA LO BIANCO di CRASH, A BUON DIRITTO, ACLI, AMSI, ANSI, ARCI, CITTADINANZA ATTIVA Onlus, CGIL, TAVOLA DELLA PACE, CLASS ACTION PROCEDIMENTALE, COMAI, MIGREUROP, LIBERTA’ E GIUSTIZIA, FCEI, DON CIOTTI E LIBERA, FORUM IMMIGRAZIONE PD NAZIONALE, CIR, TERRE DES HOMMES, FRATELLI DELL’UOMO, Ass. Nazionale GIURISTI DEMOCRATICI, C.I.A.O. onlus - Centro per l'Intrgrazione l'Accoglienza e l'Orientamento, AVVENIRE, CORRIERE IMMIGRAZIONE, CORRIERE DEL MEZZOGIORNO, EUROPA, FAMIGLIA CRISTIANA, IL FATTO QUOTIDIANO, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, LEFT, LA REPUBBLICA, LIBERAL, LIBERAZIONE, LA LIBERTA’ di Piacenza, MADRE, L‘UNITA’, IL MANIFESTO, IL MESSAGGERO, MELTING POT EUROPA, CAMPAGNA WELCOME, LA NUOVA SARDEGNA, AGENZIA STAMPA REDATTORE SOCIALE, IL RIFORMISTA, SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE, IL TEMPO Roma, LiBERACITTADINANZA, VALIGIA BLU, LOOKOUT.TV, JESUS, MoveOn, POPOLO VIOLA, ANTIGONE LOMBARDIA, GIOVANI DEMOCRATICI DEL PD gruppo di Roma, RIFONDAZIONE COMUNISTA, SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’, Gruppo al Consiglio Regionale del Lazio della Federazione della Sinistra, Gruppo al Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia di Rifondazione Comunista, Consiglieri Comunali Anita Sonego e Basilio Rizzo del Gruppo Consiliare del Comune di Milano Sinistra per Pisapia - Federazione della Sinistra, Bergamini Serena consigliere provinciale Modena, Baracchi Grazia consigliere provinciale Modena, Elena Gazzotti consigliere provinciale Modena, Fausto Cigni consigliere provinciale Modena, Rete Immigrati Autorganizzati Milano, Collettivo Precariamente, AceA Onlus Associazione Consumi Etici e Stili di Vita Solidali, Marco Pacciotti, Chiara Cremonesi, , Igiaba Scego, Foad Aodi Presidente Amsi e Co-mai, Andrea Segre ZALAB, Comitato Perugia Palestina Lyad Hafez Consigliere Comunale aggiunto Perugia, Rete Democraziakmzero, e.s.t.i.a. cooperativa sociale onlus, Silvio Di Francia, Associazione Volontari per la protezione civile ASTRA, ONDA JONICA, LE CENTO CITTA', Associazione Interculturale DAWA , Diaspora Africana Center, CARITAS Modena, Ass. PORTA APERTA Modena, Ass. LA COLOMBA Modena, Centro Misionario Diocesano Modena, LIBERA Ass NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE Modena,

Parlamentari ad oggi confermati che parteciperanno all’iniziativa:

Touadì (PD), Villecco Calipari (PD), Turco (PD), Colombo (PD), Gozi (PD), Sarubbi (PD), Giulietti (Gruppo Misto), Pardi (IDV), Zampa (PD), Monai (IDV), Strizzolo (PD), Rossomando (PD), Marcenaro (PD), Messina (IDV), Pezzotta (UDC), Fiano (PD), Pes (PD), Di Stanislao (IDV), Formisano (UDC), Perduca (RADICALI) , Orlando (IDV), Concia (PD) Luongo (PD), Giambrone (IDV), Granata (FLI), Ginefra (PD), Ghizzoni (PD), Bastico (PD), Barbolini (PD), Miglioli (PD), Oliverio (PD) e il Consigliere Regionale Pippo Civati

Presso i centri dislocati in:

Roma, Bologna, Modena, Gradisca, Torino, Milano, Bari, Cagliari, Sassari, Trapani, Catania, Lampedusa, Crotone, Siracusa.

Chiunque voglia partecipare o richiedere ulteriori informazioni può mettersi in contatto con:

Gabriella Guido - Rete PRIMO MARZO - ggabrielle65@yahoo.it - 329.8113338

Renzo Santelli – FNSI - renzo.santelli@fnsi.it - 335.5325534

Guglielmo Zanetta - Per urgenze sono reperibile al 0039 3333322772 - Skype memmo1940 www.sinistraecologialiberta.it - http://www.emigrazione-notizie.org For urgent questions you can contact me at mobile phone: 0039 3333322772 Best wishes Guglielmo Zanetta

mercoledì 20 luglio 2011

Non ci sono stati santi....per Papa....e Berlusconi si incazza!

PROVE DI DEMOCRAZIA:Il voto su Papa e Tedesco.

Oggi pomeriggio alla Camera i due rami del Parlamento si esprimeranno riguardo l’autorizzazione all’arresto di due loro membri.....
Alberto Tedesco
Alberto Tedesco ha 61 anni, è stato dirigente nazionale del PSI, poi membro dello SDI, poi dei “Socialisti autonomisti”, di cui è stato segretario regionale in Puglia. In Puglia è stato anche consigliere regionale prima di diventare, nell’aprile del 2005, assessore regionale della Sanità nella prima giunta Vendola.
Alfonso Papa
Magistrato per dieci anni a Napoli, 41 anni, Alfonso Papa è stato dirigente del ministero della Giustizia quando il ministro era Castelli restando al suo posto dopo l’arrivo di Mastella. Alle elezioni del 2008 è stato eletto alla Camera nelle liste del PdL

giovedì 14 luglio 2011

In tanta mediocrita' e incapacita' europea:La Commissaria europea alla giustizia, Viviane Reding vuole eliminare le agenzie di rating!

"L'Europa non deve permettere di far distruggere l'euro da tre società private degli Stati Uniti", ha detto Viviane Reding.
Reding ha suggerito due soluzioni. "O gli Stai membri del G-20 decidono in comune di rompere il cartello delle tre agenzie di rating degli Stati Uniti", (in questo caso gli Stati Uniti sarebbero invitati a far nascere altre tre agenzie di rating), "oppure saranno fondate altre agenzie di rating indipendenti con sede in Europa e in Asia". Così la Reding ha affermato al giornale “Die Welt”.
Non può essere che "un cartello di tre società statunitensi decida la sorte di intere economie e dei loro cittadini".

(Fonte: Frankfurter Rundschau" Traduzione dal tedesco all'italiano Red)

http://www.fr-online.de/wirtschaft/reding-will-ratingagenturen-zerschlagen/-/1472780/8658082/-/index.html

lunedì 11 luglio 2011

LA LAMPEDUSA ARGENTINA...DEGLI ITALIANI DI CORDOBA!

Benvenuti sul sito web del Consolato generale d'Italia a Cordobafoto consolatowww.aise.it
CORDOBA\ nflash\ - "Dormire e aspettare fuori ad un Consolato" è il titolo dell’articolo che Natalia Garcia ha scritto per il quotidiano online www.lavoz.com.ar, descrivendo quanto accade fuori al Consolato italiano di Cordoba. Cioè file di connazionali - "più di 100 persone", scrive la giornalista – che dormono fuori in attesa del proprio turno per la cittadinanza. Il Consolato di Cordoba, dal canto suo, fa quello che può: negli ultimi giorni ha pubblicato avvisi per delle "liste straordinarie", stabilendo un giorno (il venerdì, dal prossimo 15 luglio) dedicato alle pratiche dei residenti nella provincia. (nflash)Teatro La Scala-
Si informa il gentile pubblico che, per venire incontro anche alle esigenze dei cittadini residenti nella Provincia di Cordoba, l’Ufficio Cittadinanza di questo Consolato Generale riceverà nei giorni di venerdì (a partire dal prossimo 15 luglio) solo i predetti utenti secondo un turno precedentemente fissato su richiesta del diretto interessato inoltrata all’indirizzo di posta elettronica cittadinanza.cordoba@gmail.com

domenica 10 luglio 2011

ITALIANI ,BRAVA GENTE...ALL'ESTERO....a sostegno delle donne erboriste des Mali.

Da: <aidemet@sotelma.net.ml>

Date: 09 luglio 2011 14:34
Oggetto: Da Sergio Giani, Bamako... attività in Mali
A: Guglielmo Zanetta <guglielmo.zanetta@gmail.com>

Ciao Guglielmo.

Mi piacerebbe che gli italiani nel mondo sappiano cosa cerchiamo di combinare qui in Mali...

Qui sotto, un esempio recente...

Iniziativa di Aidemet Ong, in collaborazione con la FEMATH, a sostegno delle donne erboriste des Mali.

Per saperne di più :


In Francese : http://www.aidemet.org/doc/News_062011_1.pdf

In Inglese : http://www.aidemet.org/doc/News_062011_2.pdf

In Italiano : http://www.aidemet.org/doc/News_062011_3.pdf

Grazie di visitare il sito : www.aidemet.org e di diffondere a chi pensi possa interessare.

Grazie in anticipo e cordiali saluti.

Sergio Giani

sabato 9 luglio 2011

L'Italia è divenuta un bersaglio di un attacco di un'arma invisibile !

EtleboroDopo le Poste Italiane, anche Trenitalia va in tilt a causa di un problema dei sistemi informatici IBM, con un altro black-out che va a colpire un servizio pubblico vitale e che segue immediatamente l'oscuramento dei portali di Camera e Senato. E' ormai chiaro che l'Italia è divenuta un bersaglio di un attacco di un'arma invisibile (si veda "Un'arma di distruzione di massa digitale")

venerdì 8 luglio 2011

ITALIANI DIMENTICATI...IN AMERICA:Costantino Brumidi, il grande pittore del Capital Building a Washington

The Constantino Brumidi Society

Joseph N. Grano, Chair,

3881 Newark St., NW, Washington, D.C. 20016

July 1, 2011,da: cicero22@yahoogroups.com

Dear Concerned Italophile:

WHAT CONGRESS OWES ITALY AND

CONSTANTINO BRUMIDI:

Recognition

SUMMARY

1. Ask Speaker John Boehner to hold a Gold Medal Ceremony in

the Rotunda for Constantino Brumidi, this fall. (202.225.0600)

2. Ask Representative Bill Pascrell, Jr. to introduce a resolution in Congress to recognize the 150th anniversary of Italian unification. (202.225.5751)

3. Read the sample letter to Speaker John Boehner, below, and e-mail your version of it to Kristen Molloy in Rep. Bill Pascrell's office. (Kristen.Molloy@mail.house.gov)

4. Please forward this letter to your friends, family and colleagues.

FIRST: Today, Friday, July 1, 2011 is the third anniversary of President George Bush's signing of the legislation to award Constantino Brumidi, The Artist of the Capitol, the nation’s most prestigious commendation – The Congressional Gold Medal.

For reasons, I do not have the space to get into, the Medal, though designed and cast has never been posthumously presented to Brumidi, though this presentation is customarily done for Gold Medal recipients in the Rotunda, with an elaborate ceremony, ironically, beneath Brumidi’s two masterpieces -- The Apotheosis of Washington in the eye of the dome and the Frieze of American History around the Rotunda. (By the way, the Brumidi legislation, itself, requires that a presentation be made, but the actual timing of the event is not specified).

It seems to me that holding the ceremony, this year, on the 150th anniversary of Italian unification would be most appropriate and symbolic and be of benefit to the Italian-American community, as well as Italy.

Representative Bill Pascrell, sponsor of the legislation and co-chair of The Italian American Congressional Delegation is making a strong, concerted effort to have the Medal presented this fall. The person who will be most responsible for making the decision on whether to hold the ceremony is House Speaker John A. Boehner. I am therefore asking you to write a letter addressed to Speaker Boehner requesting that the presentation be made and send it to Rep. Pascrell’s office where it will be forwarded to the Speaker's office. (Sample letter with instructions is below).

It is most important that both Speaker Boehner and Representative Pascrell know that there is strong support in the Italian American community for the ceremony. Please do your part! Thank you.

__._,_.___

BERSANI ...UNA NE FA' CENTO NE PENSA...pure a L'Aquila!

un commento
TAV non è una linea ad alta velocità, la velocità max sarà 220 e le minime 120 km/h, al massimo farebbe risparmiare 1 ora, ma i passeggeri sono in calo, le merci pure, la sperimentazione di spostare i camion sui treni (vagoni Modalhor) è fallita, non farà risparmiare CO2 perchè sarà necessario raffreddare km di gallerie, i costi sono insostenibili, i finanziamenti necessari sono stati già sottratti a scuola, innovazione e tutela ambientale etc etc

mercoledì 6 luglio 2011

SORPRESA!Abolire le province?Quando mai... La Casta vota NO, complice (come al solito) il PD.....che stava al mare....

Roma - Le province, per ora, non si toccano. Con i voti contrari del Pdl e la decisiva astensione del Pd, la Camera dice infatti «no» alla proposta di legge sulla loro soppressione presentata dall'Idv. Un risultato che accende la polemica all'interno delle opposizioni, visto che non solo il partito di Antonio Di Pietro ma anche il Terzo Polo ha invece votato a favore.
Di Pietro. La Camera ha bocciato la proposta di abolire le Province, avanzata da Italia dei Valori.