mercoledì 29 dicembre 2010

SPAZIO SCHENGEN NON VALE A CIVITAVECCHIA PER I PASTORI SARDI ...FERMATI DALLA FRONTEX...ITALIANA!

Gli allevatori, sbarcati in città dalla Sardegna, erano intenzionati ad avanzare verso Roma per organizzare un sit in di protesta. La polizia, non appena hanno messo piede a terra, li ha bloccati nel porto della Città impedendo loro di salire sui pullman e raggiungere così la Capitale.
Siamo padri di famiglia, invece ci stanno trattando come criminali siamo venuti con intenzioni pacifiche e invece continuano a impedirci di muoverci.
E pensare – ha dichiarato Felice Floris- che una nostra delegazione voleva solo proporre al ministero la costituzione di un Coordinamento mediterraneo dei Paesi che praticano la pastorizia allo scopo di far fronte alle attuali normative che penalizzano pesantemente l'intera categoria.

martedì 28 dicembre 2010

Τα δώρα της Τουρκίας στα Σκόπια!

Οι υπουργοί Άμυνας της Μακεδονίας και Τουρκία, υπεγράψανε στα Σκόπια μια οικονομική συμφωνία για στρατιωτική συνεργασία, η οποία περιλαμβάνει μια δωρεά ενόςεκατομμυρίου ευρώ από την Άγκυρα
.
. "Η συμφωνία που υπεγράφη σήμερα είναι ένα βήμα προς τα εμπρός για την εδραίωση της συνεργασίας μεταξύ των δύο χωρών. Με στρατιωτικές ασκήσεις και συνεργασία σε διάφορες θέσεις στον τομέα της άμυνας, η συνεργασία θα συνεχιστεί και θα αυξηθεί, ιδίως στην αμυντική βιομηχανία», .
Η Τουρκία είναι ηπρώτη χώρα που αναγνώρισε τα Σκόπια με το όνομα Μακεδονία .
Η Τουρκία τα τελευταία χρόνια έχει δωρίσει εξοπλισμό στα Σκόπια , συνολικής αξίας 16 εκατ. $, επίσης, περισσότερα από 600στελέχη και υπαλλήλους στο Στρατός της.....

domenica 26 dicembre 2010

venerdì 24 dicembre 2010

Serviva WikiLeaks?- D’Alema: “I giudici sono una minaccia allo Stato”

«Sebbene la magistratura italiana sia tradizionalmente considerata orientata a sinistra, l’ex primo ministro ed ex ministro degli EsteriMassimo D’Alemaha detto lo scorso anno all’ambasciatore (Usa, ndr) che la magistratura è la più grande minaccia allo Stato italiano». A scriverlo è l’ambasciatore americano a Roma,Ronald Spogli....

ma dove vai bellezza in bicicletta....

giovedì 23 dicembre 2010

..la fine di Di Pietro?

GLI EUROPARLAMENTARI DE MAGISTRIS E ALFANO, E IL CONSIGLIERE CAVALLI, SCRIVONO UNA LETTERA A DI PIETRO -

DENUNCIANO UNA GIGANTESCA, E MAI AFFRONTATA, QUESTIONE MORALE NELL’ITALIA DEI VALORI:

“LO SCANDALOSO CASO PORFIDIA, INQUISITO PER FATTI DI CAMORRA E ANCORA DIFESO DA QUALCHE DEPUTATO DELL’IDV”...

....e...LE IRREGOLARITÀ NELLA CONSULTAZIONE DEGLI ISCRITTI”…


La "lettera" ha un solo destinatario, ma coinvolge l'intero gruppo dirigente dell'Idv. Tanto che la risposta più dura arriva da una nota con-giunta dei capigruppo di Camera e Senato (Massimo Donadi e Felice Belisario) e dal portavoce del partito Leoluca Orlando


mercoledì 22 dicembre 2010

POLITICA ITALIANA

Se Napolitano firmerà la legge Gelmini "sancirà la cancellazione del diritto allo studio".

Flash mob a MOntecitorio.Flash mob a Montecitorio, gli studenti regalano fiori gialli

Margherita Hack: "Gli studenti hanno ragione"

La celebre astrofisica italiana mette in luce il tema centrale della protesta studentesca: la precarietà materiale e psicologica di chi fa ricerca, fenomeni secondo lei aggravati dalla riforma Gelmini.

foto 7 di ateneinrivolta

domenica 19 dicembre 2010

NOI CON GLI STUDENTI

IL VIZIETTO DI SAVIANO....dall'accoglienza di Israele a ...vieni via con me...alla lettera agli studenti!

Caro Saviano sbagli, questa è una vera Rivolta!

La lettera degli studenti della Sapienza a Saviano pubblicata da Repubblica:

Caro Saviano, in questi anni abbiamo apprezzato molte delle tue inchieste coraggiose, capaci di dire verità scomode. Ora proviamo noi a raccontare una verità scomoda. Il più grande corteo studentesco della storia del Paese si è trovato di fronte un potere impermeabile, rappresentato da un Parlamento blindato e dall’ennesima
zona rossa. Il movimento aveva deciso di violare i divieti per riportare la democrazia.....

http://www.ateneinrivolta.org/rivolta/caro-saviano-sbagli-questa-%C3%A8-una-vera-rivolta

e...VIENI VIA CON ME....

VITTORIO ARRIGONI :Roberto Saviano vieni via con me...a GAZA!



sabato 18 dicembre 2010

Αθήνα σε εξέγερση...

HomeΑθήνα σε εξέγερση...

...είναι η οργάνωση των φοιτητών της Ρώμης.

Κοινωνικής οργής και όχι πόλεμος!

Η 14 Δεκεμβρίου ήταν μια ημέρα συμμετοχής, που δεν είχε γίνει, στην Ιταλία εδώ και χρόνια.
Μια προσπάθεια από την πλευρά των φοιτητών και άλλων κοινωνικών ομάδων, που διαδήλωσαν, για να δοθεί ένα νόημα στην λέξη «δημοκρατία»!

E' rabbia sociale, non guerriglia!

Il 14 dicembre è stata una giornata di partecipazione come non se vedevano in Italia da anni. Un tentativo da parte degli studenti e degli altri soggetti sociali in piazza di dare un significato alla parola 'democrazia': prendere la parola sul nostro futuro.


Vendola, in Puglia fotovoltaico per tutti

GreenCityGreenCityNichi Vendola, Presidente della regione Puglia, ha firmato un protocollo di intesa con "Enel.si" volto a promuovere la solarizzazione dei tetti in tutto il territorio pugliese.
Il patto è stato siglato alla presenza di Lorenzo Nicastro, assessore regionale all'Ambiente e Guido Stratta, responsabile della società controllata da Enel Green Power.
Secondo quanto affermato dallo stesso Vendola, si tratta di una sperimentazione"senza precedenti in Italia".
Il protocollo offre due soluzioni a tutti i proprietari di immobili che vorranno realizzare un impianto fotovoltaico da 1 a 50 KW.
Nel primo caso, i privati e le Pmi consentono ad Enel.si l'utilizzo del tetto per 20 anni, in modo da poter realizzare l'impianto fotovoltaico. Enel.si sarà proprietaria del tetto per tutto il periodo e si farà carico dei costi di manutenzione e gestione.
Trascorsi i 20 anni, l'impianto passerà gratuitamente al proprietario dell'immobile.
Nell'altro caso, il proprietario dell'immobile è da subito detentore anche dell'impianto e come tale, dovrà realizzare da solo l'investimento, usufruendo dell'energia prodotta dall'impianto e degli incentivi erogati dal gestore servizi energetici.

Un Nuovo Racconto (L'Italiamigliore Di NichiVendola) .

Un Nuovo Raccontohttp://www.facebook.com/NessunocomeNichiVendola "

Quella che ha indicato Bersani non è un'alleanza, ma assomiglia a un'annessione. E spero di sbagliarmi".... Io - dice il governatore della Puglia - voglio discutere con moderati, ma voglio anche evitare che la sinistra si consegni a mani alzate, come una resa definitiva"...
«Non bisogna liberarsi da Berlusconi: bisogna liberarsi dal berlusconismo che è a destra, è al centro ed è anche a sinistra».

mercoledì 15 dicembre 2010

..studenti e polizia a Roma

TONINO & GIANFRI, I MAGHI DELLA FOSSA. A SE STESSI...

 Berlusconi apre la caccia  -   video       "Molti Fli con noi, vengano gli Udc"          Silvio ha segnato un punto
Gianfranco promette un Vietnam parlamentare per il Pdl" . Sarà. Ma che figura di merda memorabile

"Berlusconi vince e apre all'Udc. "Non galleggeremo: allargo la maggioranza".
L'ipotesi di una crisi pilotata.

SCILIPOTI E MISS CEPU, IL DOLORE DEI SOLDI...

E che spettacolo quel Calearo, l'industriale vicentino candidato dal magico Walter per sfondare a Nord-Est e che ieri ha salvato il deretano al CaiNano.
C'E' VITA NEL PD?...
"La sinistra rassicurata nella sua identità: "E vai, abbiamo perso ancora
da dagospia

martedì 14 dicembre 2010

Ταραχές και βία στη Ρώμη

 Roma sconvolta dagli scontri   /    tutti i video        In fiamme blindati, 40 feriti,  fermi  -  Foto   1  -  2  -  3

Χιλιάδες φοιτητές διαδήλωναν κόντρα στην εκπαιδευτική μεταρρύθμιση στη Ρώμη, την ώρα που στη Βουλή βρισκόταν σε εξέλιξη η ψηφοφορία για την ψήφο εμπιστοσύνης στον Ιταλό πρωθυπουργό.

Εκτεταμένα επεισόδια σημειώνονται στη Ρώμη, όπου φοιτητές συγκρούονται με τις αστυνομικές δυνάμεις. Τουλάχιστον τέσσερις άνθρωποι τραυματίστηκαν, ενώ μέχρι στιγμής η αστυνομία πραγματοποίησε 10 προσαγωγές.

Χιλιάδες φοιτητές διαδήλωναν κόντρα στην εκπαιδευτική μεταρρύθμιση στη Ρώμη, την ώρα που στη Βουλή βρισκόταν σε εξέλιξη η ψηφοφορία για την ψήφο εμπιστοσύνης στον Ιταλό πρωθυπουργό.

giovedì 9 dicembre 2010

LETTERA APERTA A RAZZI


Caro Razzi io mi ero dimesso da IDV quando Tonino passo' con Veltroni.....e tu fosti eletto grazie al quoziente voti...e adesso proprio che Berlusca ne ha fatte una piu' del diavolo tu vai con lui!Che gli racconterai ai tuoi ex compagni di fabbrica , e ai tuoi compaesani abruzzesi in Svizzera?

«Io sono eletto nel partito dell’Italia dei Valori e tale voglio rimanere fino alla morte. E’ un rispetto verso coloro che mi hanno votato, io ho avuto circa 3.500 preferenze, chi glielo va a dire queste 3.500 persone che sono stato comprato da un partito Tizio e Caio? Una cosa scorretta. Come la vedo io, la dovrebbero vedere tutti gli altri deputati che non si dovrebbero fare comprare perché il cittadino non vuole queste cose, perché se il cittadino ti ha scelto a rappresentarlo, io credo che questo è un dovere di ogni parlamentare rappresentare i cittadini che l’hanno mandato lì».

Antonio Razzi, deputato dell’Italia dei Valori, il 16 settembre scorso.


Un giovane pugliese aiuta in rete Wikileaks

Mentre i «nemici informatici certamente legati a qualche Stato» come ha sostenuto Jualian Assange fino al momento del suo arresto, tentano di oscurare Wikileaks, il sito sopravvive nella rete anche grazie ad un giovane pugliese. Si chiama Michele Altamura, ha 38 anni (è originario di Molfetta) e dal 1995 vive nei Balcani dove si occupa di raccolta dati e informazioni che poi fornisce a istituzioni e aziende che investono nell’area.
Da alcuni giorni Altamura ha messo a disposizione di Wikileaks uno dei suoi server realizzando quello che tecnicamente si chiama «mirror», cioè uno specchio che rilancia in rete i cablogrammi del Dipartimento di Stato.

«Pur se sono stato tra i primi, in realtà ad oggi i mirror sono già 748 in tutto il mondo - si schermisce Michele Altamura - però sono felice di contribuire nel mio piccolo alla difesa della libertà di espressione di Assange, che sostengo pur non convidendo fino in fondo il senso della sua operazione».
Altamura è il fondatore di Etleboro. com, una Ong con sede a Banja Luka (nella repubblica Srpska) che raccoglie e diffonde in rete informazioni, documenti e analisi. Una piccola Wikileaks? «Non esageriamo - risponde - però qualche scoop lo abbiamo fatto anche noi». Come aver anticipato di oltre un anno l’esistenza della «Santa alleanza balcanica», una micidiale coalizione tra mafia serba e ‘ndrangheta calabrese poi scoperta ufficialmente dalla magistratura milanese poche settimane fa.

Pistole fumanti dell'11 settembre

pistolefumantiVenerdì 10 dicembre 2010, Roma
Circolo Esquilino
Via Galilei, 53


Proiezioni di nuovi documenti e prove che i media non fanno vedere. Rivelazioni più forti di quelle di Wikileaks. Seguirà dibattito con Giulietto Chiesa, presidente di Alternativa e Pino Cabras, direttore di megachip.info.
Ci sarà una proiezione di materiali filmati e l'illustrazione di nuovi documenti emersi nel corso degli ultimi anni sulla tragedia dell'11 settembre 2001, di cui l'anno prossimo commemoreremo il decimo anniversario.
Più che parlare mostreremo le prove che Osama bin Laden, come minimo, non agì da solo in quella faccenda. A ridosso del gruppo di fuoco dei presunti dirottatori agirono persone che avevano uno o due passaporti in tasca e che non venivano da paesi musulmani.

Informiamo la cortese cittadinanza che sono stati invitati ad assistere alla proiezione numerosi giornalisti, d'inchiesta e non, alcuni direttori di testate televisive e giornalistiche, e un piccolo gruppo di parlamentari ed ex parlamentari che si sono autorevolmente distinti, in questi anni, tutti insieme, per il loro silenzio in materia.
Poichè non hanno mai detto nulla e, anzi, si sono ben guardati - tutti indistintamente - dal pronunciare parola in merito, pensiamo che sia nostro dovere aiutare anche loro a farsi una adeguata informazione. Non è mai troppo tardi.

Il laboratorio politico di Alternativa-Lazio.

martedì 7 dicembre 2010

TUTTA ROMA ATAC-CATA AL TRAM!

NON SOLO PARENTI DI LETTO E AMICI DI SPRANGA DI ALE-DANNO & C.,

SONO STATI ASSUNTI DALL’AZIENDA DI TRASPORTO PUBBLICO -

ORA SPUNTANO I FAVORI DELLE “GRANDI FAMIGLIE” DEI SINDACATI:

DALLA CISL ALLA CGIL FINO ALLA FAISA, FIGLI, FIDANZATE E MOGLI NELLA LISTA DELLE CHIAMATE DIRETTE

-


Figli, mogli, nuore, fidanzate, compagne. Fino a che c'è stato posto in vettura l'Atac e le altre aziende del trasporto pubblico hanno imbarcato soprattutto i parenti. Alla regola non è sfuggito il sindacato. Anzi. Qualche esempio: Alberto Chiricozzi, segretario regionale della Cisl, la sigla che ha più iscritti, circa 2500, ha la figlia e il genero dipendenti Cotral e il figlio all'Atac. Luigino Pitaccio, anche lui Cisl, ha figlia e nuora dipendenti Atac. Mentre Danilo Granaroli, l'ex segretario regionale del sindacato di Bonanni, si è limitato alla compagna (Atac). E così via per Uil, Cgil, Sul Trasporti, Ugl e Fisa Cisal, che come vedremo merita però un discorso a parte.

Persino il Dopolavoro ha la sua quota di parentado: il presidente Mario Moroni ha due figli in Atac

sabato 4 dicembre 2010

LA MANO LUNGA fino a Shangai....col catering "Relais le Jardin"(protezione civile)del genero di Gianni Letta

LA TAVOLA DEI SOLITI NOTI

Con poca sorpresa si impongono Stefano Russo, genero di Gianni Letta, e la famiglia Ottaviani cui appartiene la società di . Il bando di appalto per la "ristorazione" nel Padiglione è scritto su misura per l'azienda che, da sempre, fa da asso pigliatutto nelle gare della Protezione Civile di Bertolaso. La "Relais", in Cina, non ha mai cucinato neppure un piatto di spaghetti. Ma c'è da liberarsi della concorrenza di "The Kitchen", storica catena della ristorazione italiana in Asia. E, appunto, ci pensano i requisiti fissati nel bando. Poco importa, poi, che la "Relais" per accendere i fornelli a Shanghai sia costretta ad acquistare le licenze per operare in Cina in fretta e furia dal ristorante "That's amore" dei fratelli Morano. Anche loro di origini calabresi.

Dettagli. Come la scelta a trattativa diretta dell'impresa di spedizioni che, a cose fatte, si "scopre" non avere le autorizzazioni per l'accesso diretto all'area dell'Expo. O quella dell'agenzia per il servizio di hostess. A costi da capogiro, la spunta "Nexxi", società italo-giapponese che in Cina non ha mai messo piede, ma creata ad hoc dal gruppo "Triumph" di Maria Criscuolo, madrina del figlio di Roberto Ottaviani. L'Ottaviani di "Relais le Jardin", con cui la Triumph divide normalmente la torta degli appalti per i Grandi Eventi. Per sei mesi, nel Paese dove le hostess hanno il costo orario di un caffè, la Triumph riesce a spuntare dal Commissario circa un milione e 200 mila euro.

Anche la ristorazione viene citata cosa ne pensate ?

allegato il link dell'articolo uscito su repubblica dove si punta l'attenzione agli appalti pilotati all'expo di Shanghai nel padiglione Italiano.

http://www.repubblica.it/economia/2010/12/03/news/expo_shanghai-9787617/index.html?ref=search

Alle primarie Nichi batterebbe Bersani

..... nei numerosi sondaggi effettuati nelle ultime settimane, sulla scelta virtuale tra Bersani e Vendola come leader elettorale della formazione, la maggior parte di loro sceglierebbe infatti il presidente della Puglia. Con un distacco non particolarmente elevato ma comunque significativo: il 44 per cento di chi andrebbe alle primarie voterebbe infatti Vendola, il 38 Bersani e il restante 18 per cento si dichiara indeciso tra i due, forse in attesa di qualche altro candidato per loro più appetibile (Chiamparino?).
Ovviamente, Nichi Vendola ottiene un successo quasi plebiscitario tra gli elettori dei partiti della sinistra e qualche punto in più anche da quello della formazione di Di Pietro. Ma perfino tra i possibili partecipanti alle primarie di fede Pd si assiste ad un risicato successo, molto vicino comunque ad un pareggio, del leader di Sinistra Ecologia e Libertà. Non c’è nulla da fare: l’anima divisa e fortemente critica all’interno del Partito Democratico non si smentisce nemmeno in questa occasione.
Già nelle consuete analisi sul gradimento e la fiducia nei diversi leader di partito, Bersani è fra tutti quello che riscuote meno successo tra i propri elettori, rispetto a quanto ne attengano i leader degli altri partiti tra i propri adepti....
3 dicembre 2010

art.completo

di Paolo Natale


nataleBWHa appena scritto per Laterza un pamphlet sui sondaggi, dal titolo paradigmatico "Attenti al sondaggio!", dopo aver ultimato da poco un saggio sulla metodologia della ricerca e un altro sulle ultime elezioni politiche. Insegna queste materie all'Università di Scienze Politiche di Milano ed è consulente di IPSOS. Nello scarso tempo libero suona il piano e scrive racconti.

venerdì 3 dicembre 2010

Ευρωπαϊκό Δικαστήριο: ημερήσιο πρόστιμο ύψους 7.173,6 ευρώ απω 19ης Μαρτίου του 2009...

...για μη συμμόρφωση προς την κοινοτική νομοθεσία που αφορά τις προμήθειες ιατρικού υλικού από τα κρατικά νοσοκομεία.

Παράλληλα, η Επιτροπή ζητά από το Ευρωπαϊκό Δικαστήριο να επιβάλλει και ένα δεύτερο ημερήσιο πρόστιμο, ύψους 43.724,8 ευρώ. Το πρόστιμο αυτό θα επιβάλλεται όταν θα εκδοθεί η δεύτερη απόφαση του Ευρωπαϊκού Δικαστηρίου, ως την ημερομηνία πλήρους συμμόρφωσης της Ελλάδας.

Νʼ ΑΛΛΑΞΟΥΜΕ ΤΟ ΣΥΣΤΗΜΑ , ΟΧΙ ΤΟ ΚΛΙΜΑ:Συγκέντρωση στο ΣΥΝΤΑΓΜΑ 4 Δεκεμβρίου 2010

www.biozo.gr


Sintagma_2010Τα κινήματα πόλης, που αναπτύσσουν πολύμορφους αγώνες για το περιβάλλον και το κλίμα, διοργανώνουν συγκέντρωση στο ΣΥΝΤΑΓΜΑ το Σάββατο 4 Δεκεμβρίου 2010 στις 11:30 το πρωί. Η πλήρης ανακοίνωση των κινημάτων είναι στην συνέχεια:

Πρωτοβουλία «Δράσεις για την κλιματική αλλαγή και την οικολογική κρίση – Κανκούν 2010»

Συγκέντρωση στο ΣΥΝΤΑΓΜΑ

4 Δεκεμβρίου 2010, 11:30 π.μ. – 2.00 μ.μ.

29 / 11 - 10 / 12/ 2010 ΔΙΕΘΝΗΣ ΣΥΝΔΙΑΣΚΕΨΗ ΓΙΑ ΤΗΝ ΚΛΙΜΑΤΙΚΗ ΑΛΛΑΓΗ ΣΤΟ ΚΑΝΚΟΥΝ ΤΟΥ ΜΕΞΙΚΟΥ

ΤΑ ΟΙΚΟΛΟΓΙΚΑ, ΚΟΙΝΩΝΙΚΑ ΚΙΝΗΜΑΤΑ ΣΤΗΝ ΕΛΛΑΔΑ ΔΙΕΚΔΙΚΟΥΝ ΜΙΑ ΔΙΚΑΙΗ ΔΙΕΘΝΗ ΣΥΜΦΩΝΙΑ ΤΩΡΑ

Η ανθρωπότητα έχει στραμμένο το βλέμμα της στο Μεξικό για μια νέα συμφωνία μείωσης των εκπομπών αερίων του θερμοκηπίου.

giovedì 2 dicembre 2010

MONTECITORIO CHIUSO fino al 13 dicembre.

e Montecitorio finisce a .....puttane......attaccato alla porta.....TORNO NON SUBITO,MA IL 14 Dicembre.....firmato Berlusca.....per urgenze telefonate a Gheddafi.