mercoledì 30 novembre 2011

FORZA MONTI!...ancora un colpo,oggi nel silenzio generale l'aula della Camera ha approvato all'unanimità l'articolo 1...


...del ddl che introduce nella Costituzione l'obbligo di pareggio di bilancio. Anche la Lega ha votato a favore del testo, allineandosi agli altri gruppi politici che sostengono il governo. Del resto i leghisti 'abbaiano', ma non mordono come accaduto durante il governo precedente.
Dagli altri partiti del "nuovo ulivo" e del PDL c'è la conferma della totale subalternità alle logiche liberiste. Il vincolo di bilancio in costituzione non è altro che una flebo per succhiare automaticamente il sangue ai lavoratori. Scordatevi il diritto al lavoro, il diritto alla casa, il diritto all'assistenza sociale e la rimozione delle cause che determinano l'ingiustizia sociale.

Da oggi in poi siamo un vero e prorpio 'protettorato tedesco' fondato sul pareggio di bilancio. Dissotterriamo l'ascia di guerra, è ora che i partigiani ricordino a tutti che la costituzione non si tocca.

controlacrisi.org

martedì 29 novembre 2011

Honor Italy with a Resolution for the 150th anniversary of its birth...and...

...Honor Constantino Brumidi with a Gold Medal ceremony.

Reach the ofices of John Boehner and Nancy Pelosi with a simple click.

PLEASE SIGN THE TWO ON-LINE PETITIONS TO CONGRESS

BY CLICKING ON

FIRST

http://www.change.org/petitions/congress-honor-italy-with-a-resolution-for-the-150th-anniv ersary-of-its-birth-2

THEN

http://www.change.org/petitions/congress-honor-constantino-brumidi-with-the-gold-medal-cer emony

(If for any reason this does not work then go to Change.org and put in the "search petition" block in the center of page, the name of the petition using either the words, Congress Honor Italy or Congress Honor Brumidi and continue).

Your petitions will automatically be sent to the offices of House Speaker John Boehener and Democratic Leader Nancy Pelosi.

After you sign, you can automatically contact your Facebook friends and encourage them to sign.


http://angelosaracini.blogspot.com/search?q=brumidi

Ciao Lucio Magri

venerdì 25 novembre 2011

Truffanti tedeschi!...Germania verita': piu' debiti di Grecia e Italia!!!

La copertina del numero di Handelsblatt dal titolo "La Verita'": contiene l'articolo sul debito tedesco che tanto ancora fa discutere."Nei sei anni passati alla guida del paese Angela Merkel ha creato piu' debito di tutti i cancellieri degli ultimi quarant’anni messi insieme – sottolinea il capo economista del quotidiano – Questi 7 mila miliardi di euro sono un assegno a vuoto firmato dai tedeschi, che verra' pagato dalle generazioni future"

.La Germania sarebbe dunque indebitata per il 185% del suo prodotto interno lordo e non per l’85% come dichiarato ufficialmente.

A titolo di confronto, il debito della Grecia raggiungerà nel 2012 il 186% del Pil, mentre quello dell’Italia e' al 120%. La soglia critica oltre la quale il debito ostacola la crescita e' il 90% del Pil.

giovedì 24 novembre 2011

L'Italia all'estero e...per fortuna ci sono i cuochi...per la gloria dell'italia vale piu' lo spaghetto che Dante (con tutto il rispetto-Prezzolini).

. La rete dei cuochi, ristoratori e culinary professional italiani nel mondo non e' solo un formidabile network che trasporta notizie.

http://www.itchefs-gvci.com/index.php

I ristoranti italiani all'estero, con cuochi in Italia, soprattutto in Asia, stanno assolvendo un compito di rappresentanza "Culturale" e "commerciale" dell'Italia.

Nel deprimente panorama lasciato dall'Ice (fallito, dagli Istituti di Cultura (annaspando) e in genere di tutte le istituzioni italiane all'estero, cuochi e ristoratori italiani rappresentano quella vitalità che il mondo politico italiano ha avvilito, e di cui l'Italia e i sui produttori hanno bisogno. Lo abbiamo visto non a caso con il Summit di Hong Kong. Mai come adesso vale quello che diceva un grande scrittore italiano (Prezzolini), che per la gloria dell'italia vale piu' lo spaghetto che Dante (con tutto il rispetto). E non chiamate i cuochi e i ristoratori italiani all'estero "ambasciatori". Non prendo gli stipendi di quei signori li. Sono "missionari" e di quelli disinteressati
buon lavoro a tutti

www.rosarioscarpato.com

mercoledì 23 novembre 2011

Hitler informato che i Btp Italia sono al 7%

Con la crisi dell'euro e gli spread alle stelle, il sentiment anti-tedesco e anti Europa sta montando a livelli record, tracimando dalla destra becera e ignorante a frange non sospette della sinistra da sempre sostenitrice della Ue. Wall Street Italia si assume la responsabilita' della provocazione in pagina, pubblicando questo video, un doppiaggio con didascalie del famoso film sulla caduta del Terzo Reich, perche' di euro, Germania, spread, banche, poteri forti, e di quale Europa vogliamo o non voggliamo dobbiamo da ora in poi parlare con la massima trasparenza e apertura mentale.

martedì 22 novembre 2011

Riflessioni su ....l'euforia inopportuna della residua sinistra...

Monti ha parlato... di sacrifici con equità, e ciò lascia intendere che i sacrifici fatti negli ultimi 30 anni dalla gente comune, gli sono del tutto indifferenti o ignoti. Lui infatti parla dei nuovi e futuri sacrifici, che, per la prima volta, ma io ne dubito fortemente, dovrebbero toccare, insieme ai soliti, anche coloro che non li hanno mai fatti e che anzi hanno visto decuplicare le loro ricchezze. Infatti, senza mai pronunciare la parola “PATRIMONIALE”, la lista delle priorità si riassume in Pensioni, Mobilità (non più solo sul territorio nazionale, ma "europea" il che vuol dire incentivazione all'emigrazione), Nuove forme contrattuali che privilegino la contrattazione aziendale e svuotino i contratti nazionali, messa in opera della riforma Gelmini, ecc....
... Quando vengono messi con le spalle al muro, tutti dicono che la situazione di emergenza imponeva queste scelte. Ho sentito già queste parole, in traduzione castigliana, all’epoca del governo De La Rua, in Argentina, tra il 2001 e il 2002. “L’Argentina è un grande paese che deve restare dentro il consesso internazionale”. Si diceva. “Dobbiamo fare sacrifici per mantenere la parità peso-dollaro. I vantaggi sono grandi”. Si diceva. Poi, il governo dal nuovo look austero ed esteticamente inappuntabile che aveva sostituito quello dell’impresentabile Menem (ma che mantenne Cavallo al Ministero dell’Economia), si liquefece a seguito della sollevazione popolare e De La Rua dovette abbandonare la Casa Rosada in elicottero per evitare il linciaggio.

di Rodolfo Ricci

..e..l'Alta velocità Torino-Lione: funziona! E va alla grande,e... l’Economist si schiera con i No TAV!

A partire dall'11 dicembre, infatti, sulla tratta Milano-Torino-Lione-Parigi ci sarà una coppia di Tgv in più e le corse giornaliere andata e ritorno diventeranno tre invece delle due attuali. Sncf, infatti, ha deciso di aggiungere un convoglio che partirà da Porta Susa alle 12 e 38 minuti con arrivo nella capitale francese alle 18 e 19. (...) Con il lancio di un'offerta commerciale che prevede una nuova gamma di tariffe con prezzi di sola andata a partire da 25 euro in seconda classe.
E costa anche pochissimo!TAVUn vero e proprio incubo per tutti coloro che da mesi (o meglio anni) ripetono la stanca solfa della necessità della grande opera per rilanciare l’economia del Paese e sviluppare anche le periferie.

Tutti gli argomenti pro-TAV vengono smontati in nome di un idolo difficilmente considerabile filo-ambientalista: la convenienza economica. Dunque l’Alta Velocità è troppo cara e lo stesso Regno Unito, secondo quei “fondamentalisti verdi” dell’Economist dovrebbe rivedere i suoi piani...

http://www.greenstyle.it/alta-velocita-leconomist-si-schiera-con-i-no-tav-5128.html

domenica 20 novembre 2011

Qualcuno di sinistra nel PD?...ancora c'e'...Stefano Fassina .

Stefano Fassina...il fatto che Stefano Fassina in politica economica avesse una linea diametralmente opposta non solo a quella di Veltroni e Franceschini, ma anche a quella di un esponente di spicco della maggioranza del partito, ossia il vicesegretario Enrico Letta...Nella riunione del coordinamento che si è tenuta la settimana scorsa, il responsabile economico ha tenuto a sottolineare che a suo giudizio «il governo d' emergenza non è necessariamente una soluzione migliore delle elezioni anticipate»
E ha lanciato un ammonimento: se verranno toccati i lavoratori dipendenti e il ceto medio «le tensioni saranno inevitabili»
Meli Maria Teresa

Goldman Sachs succede a se stessa e Silvio torna utile per la psywar

La fine di Berlusconi è dovuta ad intrighi parlamentari di stampo democristiano e non a congiure finanziarie internazionali, che sembravano semmai interessate a tenere in piedi un fantoccio come lui. Il berlusconismo è stato un fenomeno politicamente irrilevante in sé, ma ha costituito uno strumento formidabile di guerra psicologica coloniale della NATO e del Fondo Monetario Internazionale contro l'Italia.

La nuova fiaba ufficiale è che Berlusconi sia stato liquidato dalla finanza internazionale, dai banchieri, dai "mercati", dallo "spread". Così proclamano i giornalisti al soldo di Berlusconi, ed altrettanto confermano anche giornalisti che fanno professione di antiberlusconismo.[1]

La prova starebbe nel fatto che il suo successore, Mario Monti, è un consulente (advisor) di Goldman Sachs, la superbanca multinazionale, nota anche come la "Spectre". Se è per questo, Monti siede persino nel consiglio consultivo della Coca Cola; quindi è a tutti gli effetti un uomo di fiducia delle multinazionali, come testimonia la sua biografia ufficiale. [2]

Però c'è un problema: anche l'uomo di fiducia di Berlusconi (anzi, il tutore di Berlusconi, secondo il pubblico riconoscimento del presidente Napolitano), cioè il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, era advisor di Goldman Sachs dal 2007. [3]

L'azienda familiare di Berlusconi era, a sua volta, in cordata con Goldman Sachs per acquisire i diritti della trasmissione "Il Grande Fratello".[4]

Chi è stato poi a nominare un altro uomo di Goldman Sachs, Mario Draghi, alla suprema carica della Banca d'Italia nel 2005?....

http://www.sinistrainrete.info/

Saviano ignoratos a NewYork

Roberto Saviano parla agli indignati di Wall Street ma il pubblico è composto solo da circa 300 persone e molti sono turisti italiani...

....c'è poi chi lo accusa di far parte di quell'1% della popolazione che ha il potere e di sfruttare il movimento per autopromuoversi.
Saviano parla a Zuccotti park
da LINKIESTA

venerdì 18 novembre 2011

Gentile nuovo ministro della Salute, ci liberi del vaccino più inutile che ci sia!

Gentile neoministro della Salute Renato Balduzzi, mi permetto di gettarle lì un paio di considerazioni sul vaccino contro il paillomavirus, in occasione dell’arrivo in Italia del virologo tedesco Harald zur Hausen, insignito non senza polemiche del Nobel per la Medicina nel 2008 per la scoperta del legame tra HPV e cancro della cervice uterina, per partecipare oggi col professor Umberto Veronesi a un convegno sul tema.

L’Italia si appresta ancora una volta a tirare la volata al vaccino?

Lo ha già fatto, come lei saprà, quando fu il primo paese a pianificare una strategia di vaccinazione pubblica gratuita delle ragazzine dagli 11 ai 12 anni, fortemente voluta dall’allora ministro Livia Turco, e che prese le mosse già nel marzo 2008 per essere poi purtroppo confermata da nuovo ministro Ferruccio Fazio..

...In n’intervista curiosa, si sostiene che “il vaccino ha contribuito notevolmente a contrastare l’insorgenza del tumore”.

Ma quando mai?
Trattandosi di virus dall’incubazione lunghissima, per valutare l’efficacia del vaccino si dovranno attendere 30-40 anni...

mercoledì 16 novembre 2011

...lezioni di sinistra!...da De Magistris:...Questo Governo non ha una legittimazione democratica e nasce per assecondare il volere della Borsa...


...delle banche, della Banca Centrale Europea e di Bruxelles.

C’è il serio rischio che la politica scompaia. Noi un secondo dopo la sua nascita, anzi mentre si sta formando, dobbiamo cominciare a costruire un’alternativa politica al neoliberismo che Monti rappresenta e che ha fallito.
L’obiettivo finale è quello di dare vita a un governo legittimato dal voto che cambi profondamente l’economia e la società e superi l’occupazione delle istituzioni da parte della partitocrazia e delle caste.
Cosa deve fare il centrosinistra?
Dobbiamo essere rivoluzionari, l’ho provato a Napoli. C’è una rabbia che fa bene alla democrazia ed è ancora positiva perché crede nel cambiamento. Ma se scoprisse che il Governo Monti è servito solo a rimettere in piedi i vecchi equilibri tra Confindustria, gerarchie ecclesiastiche, banche, vecchi partiti e massoneria, quella rabbia potrebbe esplodere.

lunedì 14 novembre 2011

Dalla debitocrazia ai governi tecnici:26 novembre a Roma al teatro Quirino Verrà presentato il docufilm "1992: IL BIVIO"


Invito a tutti per il 26 novembre a Roma
Fate venire più gente possibile a quest'incontro a Roma .
Sabato 26 novembre a Roma ci sarà un megaincontro al teatro Quirino, in via delle Vergini 7, alle 10.30, per organizzare il comitato per i referendum anti-Bankenstein.
Verrà presentato il docufilm "1992: IL BIVIO":
http://seigneuriage.blogspot.com/2011/11/1992-il-bivio-il-docufilm-della-svolta.html
Vedi: http://signoraggio.it
--

...non solo l’opposizione ma anche la maggioranza di governo si è allineata subito sul nome di Monti!...


... recependo le direttive che provenivano dal “Colle”. Si potrebbe affermare senza tema di smentite, che una classe politica così indegna e sgangherata o non ha capito o finge di non capire chi è Mario Monti, e che questo è l’ultimo capitolo della nostra già minima residua sovranità nazionale.

...Ma anche Napolitano ha l’imprinting dei partiti della prima Repubblica, anzi del più grande e forte partito di massa postbellico. Come si spiega che il Presidente della Repubblica – un ex comunista pentito - abbia assunto il ruolo di quinta colonna degli interessi extranazionali e statunitensi in Italia?



Federico Dal Cortivo intervista il Prof. Claudio Moffa Professore Ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali dell’Università di Teramo sui rapporti tra la crisi di governo e la nomina di Monti, e la questione della sovranità nazionale

http://www.europeanphoenix.com/it/component/content/article/18-interviste/179-crisi-di-governo-e-nomina-di-monti-intervista-al-prof-c-moffa

...uno meglio dell'altro.....E questo sarebbe il probabile salvatore della Patria?


Senatore a vita il signor Mario Monti? Un cittadino benemerito della Repubblica e di specchiati costumi? Forse non tutti i cittadini lo sanno o se lo ricordano (e su questa ignoranza ha contato, oltre che sul complice silenzio dei politici e dei giornalisti, Giorgio Napolitano nel nominarlo) che Mario Monti è stato costretto, nella sua qualità di Commissario europeo sotto la presidenza Santer, a dare le dimissioni "per l'accertata responsabilità collegiale dei Commissari nei casi di frode, cattiva gestione e nepotismo" messi in luce dal Collegio di periti nominato appositamente dal Parlamento Europeo. La Relazione fatta da questi Saggi al Parlamento, nonostante la prudenza del linguaggio ufficiale, fa paura. Si parla infatti dell'assoluta mancanza di controllo nella "rete di favoritismi nell'amministrazione", di "ausiliari esterni" e di "agenti temporanei", di "minibilanci espressamente vietati dalle procedure amministrative", di "numerosissimi esterni fuori bilancio, ben noti all'interno della Commissione con il soprannome di sottomarini", che operano con "contratti fittizi", dietro "raccomandazioni e favoritismi"; di abusi che hanno comportato, con il sistema dei "sottomarini" l'erogazione non controllata di oltre 7.000 miliardi nell'ambito dell'Ufficio Europeo per gli Aiuti umanitari d'Emergenza (miliardi usciti dalle nostre tasche, naturalmente, e che dovevano andare, ma non ci sono arrivati se non in minima parte, ai bambini della Bosnia, del Ruanda morenti di fame). Evidentemente Mario Monti è inamovibile, o meglio può perdere un posto soltanto per guadagnarne uno migliore. Nel 1999, al momento di una caduta così ignominiosa, ha provveduto la successiva Commissione, con presidente Romano Prodi, a riconsegnargli il posto di Commissario. Cose che succedono soltanto nell'onestissimo ambito delle nostre istituzioni politiche. I semplici cittadini vanno sotto processo per gli ammanchi, o come minimo perdono l'incarico.
Da: http://www.italianiliberi.it/Edito11/no-questo-no.html

venerdì 11 novembre 2011

Tra i due litiganti...Mare e Monti: come la mettiamo a sinistra?


Mare e Monti: come la mettiamo a sinistra?
Scritto da jacopovenier on 10/11/11 • Catalogato in Dichiarazioni

MARE E MONTI

Come la mettiamo a sinistra?



Finalmente vedo che parecchi cosiddetti dirigenti della sinistra in preda all’inquitudine se non al panico.

Le agognate elezioni per “rientrare” comodi al Parlamento si allontanano e stanno cominciando a capire che insistendo con il “fronte democratico” sono finiti nella trappola del governo tecnico.


ERA ORA!!!!

A questi “strateghi” dico che persino il politicismo e l’elettoralismo hanno bisogno di una qualche capacità di analisi…… Grazie a questi errori madornali la sinistra è completamente assente da dibattito politico e dalla dinamica sociale.

Ma non sarebbe il tempo che qualcuno cominciasse a pensare ad una bella definitiva vacanza al mare? O c’è anche chi sotto sotto spera di andare in gita ai MONTI?

giovedì 10 novembre 2011