martedì 31 maggio 2011

GRANDE SUCCESSO NATO in....LIBIA

Libia: Tripoli, 718 civili uccisi in raid Nato

Tra il 19 marzo e il 26 maggio

31 maggio, 20:36
Libia: Tripoli, 718 uccisi in raid Nato(ANSA) - TRIPOLI, 31 MAG - Il portavoce del governo libico Mussa Ibrahim ha affermato oggi che nei raid della Nato dal 19 marzo al 26 maggio sono morti 718 civili ed altri 4067 sono rimasti feriti.

lunedì 30 maggio 2011

anche all'estero SI VOTA GIA' ...SIIIIIIIIIIIII

Da domani roncomincia la quotidiana lotta, non molliamo!

I motori della vittoria sono uomini indicati da SEL ed IDV classificati come estremisti da centrodestra e guardati con sospetto anche da alcune caste o apparati del Pd.

Adesso se si vuole dare il colpo finale al regime berlusconiano abbarbicato disperatamente al potere ,Bersani dovrà decidersi a mutare linea alla svelta,altrimenti verrà scavalcato dagli eventi e dalle scelte future dell’Italia finalmente desta.

Si dovranno fare come chiede da tempo Vendola le primarie di coalizione e abbandonare le perdenti linee centriste dei Veltronian-Cacciariani-lettiani e compagnia .

articolo completo

E quindi uscimmo a riveder le stelle.

C’è un’Italia migliore.

domenica 29 maggio 2011

Germania, 17 ergastolani nazisti vivono liberi .Tra loro ex criminali di guerra ultraottantenni... la Germania ha sempre rifiutato la consegna!

Sono stati condannati con sentenze definitive al carcere a vita, ma vivono tranquillamente nelle loro case. Per i mandati di arresto europeo, emessi dalla magistratura militare....http://www.repubblica.it/cronaca/2011/05/29/news/germania_mandati_d_arresto_respinti_al_mittente-16904130/

L'assalto al Lido di Venezia,avviato al solito in "emergenza" dal vice di Bertolaso

Giancarlo Galan, neoministro dei Beni culturali, ex governatore della Regione Veneto, era qui davanti al Casinò il 28 agosto del 2008. Sistemava la prima pietra del nuovo edificio. Con lui l'allora sindaco di Venezia, Massimo Cacciari, l'ex ministro Sandro Bondi e il presidente della Biennale Paolo Baratta. Dalla prima pietra alla pietra tombale....

POLVERINI ...parla come magna!... contestata a Genzano

sabato 28 maggio 2011

Attenti ai cetrioli spagnoli (da agricoltura biologica di Almeria e Malaga),ma anche a quelli olandesi

Cetrioli contaminati, sette morti in Germania

Epidemia di Escherichia coli nel paese tedesco: colpa di una partita di cetrioli spagnoli. Pericolo limitato in Italia.

agricoltura notizie

Sette persone uccise e oltre mille infettate nella sola Germania: nessun cetriolo aveva mai fatto così tanti danni prima d'ora. Eppure la notizia è vera e confermata dall'istituto berlinese per la salute pubblica Robert Koch, che però ha confermato solo due decessi. In ogni caso, nel paese è scoppiata una vera e propria epidemia scatenata dal batterio Escherichia coli, che sarebbe stato trovato in una partita di cetrioli importati dalla regione spagnola dell'Andalusia. E qui già arriva il primo mistero: in Spagna, infatti, non è stato registrato alcun caso.

giovedì 26 maggio 2011

Il Favoloso Mondo di Pisapie: il terzo segreto di satira


Eleonora Bianchini avatar

Giornalista. Collabora con Il Fatto quotidiano.it.


sincero.JPG

Un video geniale sulla campagna Pisapia ladro e Milano Zingaropoli. Ispirata ad Amelie, agli abbracci ad Al Qaeda e a una Milano da bere che non c'è più perché comunista e sregolata. E meno male che Internet c'è. Geniale:

http://tvpolitik.blogosfere.it/2011/05/il-favoloso-mondo-di-pisapie-il-terzo-segreto-di-satira.html

mercoledì 25 maggio 2011

Vademecum Voto per chi vive all’estero: sconti e creativitá per far vincere la democrazia in Italia

http://amadridsimuoveunaltraitalia.wordpress.com/2011/05/25/vademecum-voto-per-chi-vive-allestero-sconti-e-creativita-per-far-vincere-la-democrazia/
con preghiera di massima diffusione tra gruppi estero e pubblicazione su pagina web di SEL.
A breve info nostro oncontro proreferendum organizzato tra gruppi favorevoli ai 4 SI...poco a poco si avanza verso l'unitá della lotta con le proprie belle diversitá...

Grazie

Elisabeth
SEL Madrid

lunedì 23 maggio 2011

È morto definitivamente l’ETI, l’Ente Teatrale Italiano per la cultura nato con un decreto nel lontano 1942 di Mussolini...

23 maggio 2011. - Mi pare un doveroso servizio alla Cultura dare notizia di questo ulteriore colpo al nostro patrimonio culturale nazionale. Segnalo, peraltro, che il Teatro Valle, edificato nel 1727, è (era) il più antico teatro di Roma ancora in attività, con un grande bagaglio di storia e di memorie teatrali.(Goffredo Palmerini)

venerdì 20 maggio 2011

giovedì 19 maggio 2011

COL FEDERALISMO QUELLA POCA SANITA' CHE E' RIMASTA ANDRA' A ROTOLI!

Federalismo, gli economisti temono un disastro per la sanità

«C'é una grande iniquità» afferma Americo Cicchetti, ordinario di Organizzazione aziendale dell'Università Cattolica «che può causare un progressivo divario tra il Nord e il Sud Italia». L'effetto dei Piani di rientro a cui sono sottoposte alcune regioni italiane è stato quello, secondo Cicchetti, di operare «tagli orizzontali invece che rendere il sistema più efficiente». Oggi si sta vivendo «una fase di transizione, in cui c'é il fondo di perequazione che salva le Regioni con performance peggiori» prosegue Cicchetti «ma queste dovranno essere pronte nel 2013 a farne a meno ed è difficile che lo siano»

...e dalle piazze africane,agli indignados in Spagna...a macchia d'olio anche in Europa cresce la rabbia...contro la corruzione mondiale...

... l'impatto della crisi e la 'collusionè fra politici e banchieri...
la rivolta in spagna piccola.

IL GELATO NEL PIATTO ALLA SUA SECONDA EDIZIONE.

img1.gifhttp://www.informacibo.it/_sito/gelato-nel-piatto/2011/

mercoledì 18 maggio 2011

Che fatica la guerra in Libia per i piloti inglesi,ospiti di alberghi a 5 stelle...

...e il costo dell'esportazione della democrazia aumenta,alla faccia dei profughi che arrancano verso l'Europa.....

lunedì 16 maggio 2011

...quando le preghiere servono ancora!

ITALIANI ALL'ESTERO SEMPRE PIU' BISTRATTATI,COMINCIANDO NATURALMENTE DAI PIU' DEBOLI!

Per certificare l’esistenza in vita una mensilità sarà pagata agli
sportelli della Wester Union anziché dalla banca tradizionale
PAGAMENTO PENSIONI ALL’ESTERO
DISAGI E PROTESTE
Non sono poche le segnalazioni arrivate via telefono o via internet da
parte di pensionati Inps all’estero che, andati alla solita banca per
ritirare la pensione del mese di maggio, si sono sentiti dire di rivolgersi
da un’altra parte.
Per molti è stata un’autentica sorpresa, anche se l’Icbp (la banca che
per conto dell’Inps paga le pensioni all’estero) ha assicurato che aveva
già provveduto a spedire una lettera a tutti gli interessati per informarli
che, al fine di certificare la loro esistenza in vita, per la sola mensilità di
maggio nelle Americhe, di giugno nel resto del Mondo e di luglio per
coloro che hanno un assegno semestrale, la pensione avrebbero dovuto
ritirarla agli sportelli della Wester Union,.
Una volta completata questa procedura, già dal mese successivo, la
pensione ritornerà ad essere erogata nelle banche tradizionali senza
ulteriori ritardi o complicazioni. Tutto bene, dunque?
Stando alle numerose denunce e lamentele sembrerebbe proprio di
no. Naturalmente non c’è in discussione la legittimità dell’operazione ma
il fatto che la realtà va spesso al di là anche delle buone intenzioni.
Molti pensionati all’estero dichiarano infatti di non aver mai ricevuto
comunicazioni, di essere del tutto disinformati e di aver scoperto solo in
banca di non poter ritirare la pensione.
Un altro problema rilevante è poi dato dall’area più disagiata e
anziana: gli ammalati e i non autosufficienti, quelli cioè impossibilitati a
presentarsi agli sportelli della Western Union. Per costoro sono state
attivate procedure particolari. Ma, anche in questo caso, un conto è
quanto è stato possibile mettere in campo per alleviare i disagi, un altro
è la realtà fatta di notevoli complicazioni burocratiche e amministrative.
Queste operazioni, già di difficile gestione anche se fossero in Italia,
diventano dei veri e propri calvari quando coinvolgono pensionati e
anziani in Paesi lontani migliaia di chilometri, con territori immensi, uffici
pubblici, servizi e strutture non sempre adeguati.
Per questo, mentre chiediamo all’Inps e alle strutture interessate di
garantire, con la massima informazione, l’efficacia e la semplificazione
delle procedure, invitiamo tutti i pensionati all’estero a rivolgersi al
Patronato Inca più vicino per ricevere tutta l’assistenza necessaria.

domenica 15 maggio 2011

sabato 14 maggio 2011

Tratto dal film "ZERO - inchiesta sull'11 settembre" LE BUFALE SU OSAMA BIN LADEN

Il film "ZERO - inchiesta sull'11 settembre" continua ad essere il film italiano con altissimi ascolti nelle televisioni che hanno avuto il coraggio di trasmetterlo, con oltre 50 milioni di spettatori nel mondo. Ma questo film - riflettete sul perchè - non è mai andato in onda su nessuno dei canali italiani, pubblici e privati. Nei tre anni trascorsi dalla sua uscita sono emersi decine di nuovi elementi, particolari, indizi, vere e proprie rivelazioni, che confermano non solo la legittimità, ma la giustezza delle domande che esso contiene.

La "scomparsa" - letteralmente - di Osama bin Laden conferma che si è voluto cancellare le tracce. Chi ha mentito fin dall'inizio non poteva permettere che restasse aperto un varco dal quale si sarebbe potuto risalire alla verità dell'11 settembre. Ma troppi indizi restano a documentare la menzogna. E a gridare l'esigenza di una commissione d'inchiesta internazionale e indipendente.

Giulietto Chiesa

"ZERO - inchiesta sull'11 settembre" un film del 2007, sempre attuale, pone delle domande che il tempo non scalfisce, realizzato solo grazie ad un azionariato popolare. Per vederlo in streaming a 2,99 euro clicca qui. Con una procedura semplicissima di pochi minuti potrai vederelo per 3 giorni tutte le volte che vorrai. Sostieni e diffondi l'informazione indipendente.

www.zerofilm.info

giovedì 12 maggio 2011

mercoledì 11 maggio 2011

...per fortuna non tutti abboccano....su i fantomatici Bin Laden..e,Osama... il morto immaginario.

......una serie di dettagli smascherano la nuova verità artificiale creata dalla macchina della propaganda americana.

i dettagli:

martedì 10 maggio 2011

Vergogne islamiche...contro Vendola..Sei gay e non ti votiamo": è l'invito rivolto dell'Imam di Segrate...ma pure la checca Grillo..

... scivola nell'oscenita'..... lo aveva salutato con "At salut buson": un'espressione del dialetto bolognese che sta per "ti saluto frocio".

lunedì 9 maggio 2011

A Torino ,lunedi 16 maggio un nuovo appuntamento con Guido Giacovazzi.


Dal balcone di Mussolini....contro il Nucleare di Berlusca...Greenpeace.

Blitz di Greenpeace all'alba di lunedì: attivisti hanno srotolato uno striscione sulla facciata di Palazzo Venezia. Il manifesto di protesta chiede che venga rispettato il diritto al voto popolare nel referendum contro il nucleare (foto Zanini)Questa mattina all'alba i nostri attivisti hanno scalato il balcone di Palazzo Venezia e hanno aperto uno striscione con l'immagine di Berlusconi che sogna il nucleare e la scritta "Italiani, il vostro futuro lo decido io". Una protesta per rispondere alle recenti affermazioni del Presidente del Consiglio.

sabato 7 maggio 2011

venerdì 6 maggio 2011

to be or not to be...

Doris insieme al suo amico Silvio Berlusconi hanno rifregato lo Stato....Mediolanum indagata...e io pago!

In totale fanno 134 milioni di proventi sottratti, sostiene l’accusa, alla tassazione negli anni 2005 e 2006.
Il secondo siluro è arrivato un paio di mesi fa, a fine febbraio. Questa volta Banca Mediolanum si è vista contestare un imponibile supplementare di 121 milioni per il periodo che va dal 2006 al 2009.
Sotto il cielo d’Irlanda, se sei straniero e porti denaro, si pagano poche, pochissime tasse. Lo sa bene Ennio Doris che ha trasferito da quelle parti la cassa di Mediolanum....e cosi l'arancio cresce.
Per dare un’idea delle cifre in gioco va segnalato che la controllata irlandese Mediolanum International Funds amministra oltre 17 miliardi di euro raccolti per lo più in Italia sotto forma di sottoscrizioni di fondi comuni d’investimento. Ebbene, questa società di Dublino ha realizzato la bellezza di 257 milioni di profitti lordi. Le imposte però, come risulta dal bilancio, non hanno superato i 32 milioni. Ovvero il 12 per cento circa degli utili.

RE­FE­REN­DUM, IN CAMPO LA SO­CIETÀ CI­VILE: QUAT­TRO SÌ PER CAM­BIARE L’ITALIA

È im­por­tante – il 12–13 giu­gno – rag­giun­gere il quo­rum di 25 mi­lioni di vo­tanti ai Re­fe­ren­dum e sce­gliere il SI a tutti i que­siti. È un voto che può porre al­cuni li­miti a un mo­dello di svi­luppo in­so­ste­ni­bile, che ignora i co­sti am­bien­tali, so­ciali e i beni co­muni, e a un po­tere po­li­tico che cal­pe­sta giu­sti­zia e democrazia.

Un suc­cesso dei SI al Re­fe­ren­dum co­strin­ge­rebbe la po­li­tica – sia del go­verno che dell’opposizione – a fare i conti con la vo­lontà dei cit­ta­dini. L’impegno delle mo­bi­li­ta­zioni so­ciali non si li­mi­te­rebbe a ma­ni­fe­sta­zioni fi­nora ina­scol­tate, ma can­cel­le­rebbe al­cune delle peg­giori leggi in­tro­dotte dal governo.

referendum

Il Mi­ni­stro de­gli In­terni Ro­berto Ma­roni (della Lega di “Roma la­drona”) ha scelto per la di­vi­sione delle due con­sul­ta­zioni. Di fatto que­sta de­ci­sione co­sterà alle casse dello stato, come evi­den­ziano al­cune stime ri­por­tate dalla stampa, uno spreco di 400 mi­lioni di euro in più ri­spetto ad un ipo­te­tico ac­cor­pa­mento delle ele­zioni am­mi­ni­stra­tive col referendum.

Una scheda com­pleta sui quat­tro que­siti re­fe­ren­dari del 12 e 13 Giu­gno 2011

http://www.forumcivico.it/referendum-12-13-giugno-2011-325.html

giovedì 5 maggio 2011

Quel che non sapete del Gruppo Bilderberg

su info di Fernando Rossi

JPEG - 20.3 Kbdi Thierry Meyssan*

Per diversi anni, s’è diffusa l’idea che il gruppo Bilderberg sia un governo mondiale in embrione. Avendo avuto accesso agli archivi di questo club molto segreto, Thierry Meyssan dimostra che questa descrizione è un diversivo usato per mascherare le vere identità e funzione del Gruppo: il Bilderberg è una creazione della NATO. Mira a convincere i leader e attraverso di loro, a manipolare l’opinione pubblica, per farla aderire ai concetti e alle azioni dell’Alleanza Atlantica.

Una versione di questo articolo è stata pubblicata sul quotidiano russo in grande circolazione Komsomolskaya Pravda.

http://www.voltairenet.org/article169373.html

REGIME DI STATO:VIETATO PUBBLICIZZARE I REFERENDUM!

Il referendum non sarà pubblicizzato in TV.

E' arrivata una circolare interna RAI alle 8 di ieri mattina che ha vietato con effetti immediati a qualunque programma della RAI di toccare l'argomento fino a giugno (12-13 giugno quando si terrà il referendum).

Ciao a tutti,

confermo la necessità di questo passaparola, aggiungendo che si tratta di informazione per ri-affermare i diritti costituzionalmente garantiti. Il dramma è che sembra la maggior parte della popolazione non sia consapevole di quanto sta avvenendo.

Quello che Vi porto è solo un piccolo esempio.

Sono una ricercatrice, mi occupo di diritto ambientale e di risorse idriche. Ieri mattina dovevo intervenire ad un programma RADIO RAI (programmato ormai da due settimane) per parlare del referendum sulla privatizzazione dell'acqua e chiarirne meglio le implicazioni giuridiche.

E' arrivata una circolare interna RAI alle 8 di ieri mattina che ha vietato con effetti immediati a qualunque programma della RAI di toccare l'argomento fino a giugno (12-13 giugno quando si terrà il referendum), quindi il programma è saltato e il mio intervento pure.

Questo è un piccolo esempio delle modalità con cui "il servizio pubblico" viene messo a tacere e di come si boicotti pesantemente la possibilità dei cittadini di essere informati e di intervenire (secondo gli strumenti garantiti dalla Costituzione) nella gestione della res publica. Di fronte a questa ennesima manifestazione di un potere esecutivo assoluto che calpesta non solo quotidianamente le altre istituzioni, ma anche il popolo italiano (di cui invece si fregia di esser voce ed espressione), occorre riappropriarci della nostra voce prima di perderla definitivamente.

Il referendum è evidentemente anche questo!

Mariachiara Alberton


RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè il Governo non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset.
Sapete perché? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum
lo scenario sarebbe drammatico per i governanti ma stupendo per tutti i cittadini italiani: Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum.
E' necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone

...era ora...siamo tutti piu' tranquilli!STRONZATE AMERICANE.....

PRIMA DI PARLARE DI FUSIONE FREDDA - era doveroso analizzare le immagini dell'uccisione di BIN LADEN - tanti dubbi e poche risposte ci fanno rendere conto che qualcosa non va nelle veritŕ degli americani. LA FOTO MOSTRATA AL MONDO INTERO E' DEL 2006 - IL CADAVERE NON E' BIN LADEN E GLI AMERICANI LO HANNO FATTO SPARIRE SENZA FORNIRE ALCUNA PROVA DI QUANTO AFFERMAVANO.

neanche le nuove due immagini PUBBLICATE DALLA REUTERS sono vere.
Posted by Picasa